chi siamo

Stefano, che si definisce un agricoltore cittadino, è il presidente e l’anima della Cooperativa Agricola Monte di Capenardo. Figlio di un portuale e nipote di allevatori, ha quarantasei anni e una laurea in Scienze Agrarie. In azienda si occupa praticamente di tutto e, suo malgrado, dedica molto tempo alla burocrazia: contabilità, registri, eccetera. Nel suo petto batte però il cuore del bovaro.

 
 
 

Michele, uno dei soci che ha rilanciato la Cooperativa nel 1998. Ha affiancato Stefano nel rinnovamento della Cooperativa, condividendo la scelta del biologico e della vendita diretta. A partire dal 2012 ha aperto un’attività agricola in Val Fontanabuona e continua ad essere un pilastro portante del sistema Capenardo.

 

 

Matteo, è macellaio e norcino, un pilastro di Macelli44.  Quando non è a caccia o a pesca, lo trovate dietro il banco, con il sorriso e la battuta pronta. Senza di lui la nostra giornata sarebbe meno divertente, e soprattutto saremmo senza salami!

 

 
 
 

Per lavorare con i coltelli, fare tagli rapidi e precisi e preparare la carne nel modo migliore, ci vuole manualità, frutto di esperienza e pratica. Macelli44 vi presenta: Enrico, mastro disossatore, noto anche come “la battuta al coltello più veloce di Soziglia”.

 

Luca è arrivato ai Macelli44 con un sogno nel cassetto e il desiderio di imparare. Curioso e guidato da buoni maestri, in poco tempo ha iniziato a disossare e a servire al banco. Per le ricette chiedete a lui, è giovanissimo e ci sa fare.

 
 
 

A Capenardo, tra boschi e sentieri, potreste incontrare Tommaso. Cosa fa? Accudisce gli animali, fa manutenzione alle vasche di abbeverata e ai recinti, pulisce i pascoli, organizza le mandrie…

 

Magari scovarlo su oltre 200 ettari non sarà semplicissimo, ma Lorenzo tutta la settimana è sui pascoli di Capenardo. Se non lo trovate lì potrebbe capitarvi d’incontrarlo, a piedi o in bicicletta, su per i monti tra Liguria e Piemonte, itinerari partigiani e non.

 
 

 

 

 

Roberto, socio storico della Cooperativa e profondo conoscitore del territorio di Davagna, di cui ha percorso ogni monte. La sua esperienza con gli animali è garanzia per la loro salute e il loro benessere.